in

Perché la nonna materna è più importante di quella paterna. Arriva la spiegazione scientifica!

Quanto è importante la nonna materna per i bambini?

Che la nonna materna abbia un legame speciale con i propri nipoti, non è una sorpresa per nessuno. La sua figura è molto importante nella vita di ogni bambino per molte ragioni, a prescindere dal legame emotivo.

Alcuni non sono legati ai propri nonni, non vivono vicini, altri non li hanno mai conosciuti, altri ancora sentiranno un affetto che li terrà uniti per tutta la vita. La figura della nonna materna è molto particolare. I ragazzi preferiscono i nonni materni e soprattutto le nonne, per via di una sorta di “continuità emozionale” che si percepisce nella parte materna della famiglia, oltre al fatto che le nonne siano in grado di dare più affetto.

La scienza può spiegare il collegamento con la nonna materna?
Oppure è solo una questione sensoriale e moralistica?

La scienza spiega l’importanza della nonna materna
Alejandro Jodorowsky saggista cileno, ha sviluppato una teoria dove spiega che non sono importanti i ricordi d’infanzia o di affinità che abbiamo con la nonna materna, perché il legame sarà sempre fortificato dai geni.

Il patrimonio genetico è trasmesso da madre a figlio ed è strettamente connesso con la nonna. Ecco il motivo per cui tra tutti i nonni, con la nonna materna si ha una maggiore quota di ereditarietà.

Che la nonna materna abbia un legame speciale con i propri nipoti, non è una sorpresa per nessuno. La sua figura è molto importante nella vita di ogni bambino per molte ragioni, a prescindere dal legame emotivo.

La somiglianza può non essere fisica, ma a livello genetico lascia tracce.

A volte la somiglianza è percepibile nell’andatura, in qualche espressione , nella gestualità o internamente nelle ossa, nei muscoli, nelle malattie.

La nonna materna in tutto il suo splendore

Quindi la nonna materna partecipa in qualche modo alla formazione del DNA , del nipote e alcuni dei suoi tratti, possono essere trasferiti al bambino.
Jodorowsky afferma che questi tratti non sono solo fisici, ma anche emotivi.

Il saggista cileno spiega che le emozioni vissute dalle nonne durante la gravidanza, si trasmettono alle proprie figlie e da loro, ai futuri nipoti. Cioè l’influenza emotiva è ancora attiva nel DNA all’interno di una generazione.

Le informazioni del DNA mitocondriale arrivano dalla madre quando si forma l’embrione. Il padre non possiede tali informazioni, così, i nonni paterni non hanno alcuna incidenza. Inoltre, sentimentalmente, la nonna materna è più coinvolta con la gravidanza, il parto e la genitorialità dei nipoti.

La preferenza di questa figura materna è condivisa dalla maggior parte dei nipoti. Magari non sanno specificatamente cosa abbiano ereditato dalla nonna, ma sanno che la sua presenza è preziosa sotto tanti punti di vista.

E voi cosa ne pensate? Confermate questa preferenza?
Condividete con noi le vostre esperienze e sui social network con i vostri amici!

Scegli uno di questi occhi e scopri cosa dice della tua personalità

Chi è la persona più tonta in quest’immagine? Mettiti alla prova con questo divertente test