in

Una ragazzina di 10 anni sta per testimoniare contro un pedofilo – poi dei motociclisti entrano in tribunale…

Esistono storie tragiche che si vorrebbero mai raccontare.

Quando si pensa ad un bambino si pensa alla sua innocenza e alla sua voglia di vivere, ma esistono persone crudeli che riescono con una cattiveria e una crudeltà inaudita a trasformare la vita di questi piccoli in un vero incubo. Sono davvero tante, purtroppo, che i bambini vittime di abusi sessuali, fisici o psicologici. Capita spesso che il mostro è proprio un familiare. La casa che dovrebbe essere uno dei posti più sicuri si trasforma nel peggiore luogo che si possa immaginare. Esistono delle associazioni che cercano di aiutare le vittime di abusi a superare in qualche modo il trauma subito, tra queste vi è l’organizzazione BACA – Bikers Against Child Abuse – ovvero (motociclisti contro gli abusi sui bambini).

Generalmente i motociclisti per il loro aspetto spesso incutono timore, ma quelli di questa organizzazione sfruttano ciò in modo positivo. Si sono uniti per aiutare e proteggere i bambini che sono stati vittime di abusi. Al Daily Mail, uno dei biker, Tombston ha dichiarato: “Siamo tosti e facciamo più paura di quei mostri. Funziona”. Tra i bambini abusati, c’è una ragazzina di 10 anni chiamata “FA”, che è stata abusata dal patrigno. L’uomo è stato denunciato, ma la bambina traumatizzata, era spaventatissima di doverlo rivedere.

E’ stato grazie all’aiuto dell’associazione BACA che la piccola si è sentita protetta. I motociclisti hanno sorvegliato la casa della ragazzina giorno e notte, e hanno provveduto ad accompagnarla in tribunale per il processo, hanno assicurato la loro protezione fino a quando il patrigno non è stato arrestato. I motociclisti cercano in tutti i modi di dare forza ai bambini e di proteggerli dai mostri che hanno distrutto le loro vite.

 

 

 

.

 

Un ragazzo decide di fare un regalo alla sua partner… (BARZELLETTA)

Un uomo nota un serpente che sta morendo bruciato e decide di toglierlo dal fuoco.