in

Scrive un messaggio rivolto a tutte le mamme – le sue parole commuovono e ispirano migliaia di persone

Diventare madre è una delle cose più belle che una donna può provare nella sua vita. Nessuno può negare però che sia anche difficile! La vita cambia e le cose da affrontare tutti i giorni sono molte di più rispetto a quando non si è genitori. Ci sono momenti dolcissimi, in cui una mamma legge una storia al suo piccolo o lo tiene per mano, facendo una passeggiata… ma ci sono anche i capricci, le notti insonni, le incomprensioni… Betany Jacobs è una madre che ha scritto un post su Facebook, dedicato a tutte le madri come lei, in cui ha voluto dare un incitamento virtuale a tutte quelle donne che passano momenti difficili e che vorrebbero solo essere altrove. La sua dedica ha come titolo “Sei abbastanza”. Ecco quello che ha scritto: Per la mamma che si nasconde nel suo bagno, che ha bisogno di pace per un solo minuto, mentre le lacrime le scendono giù per le guance…

Per la mamma che è così stanca da sentire di non poter funzionare più e che farebbe di tutto per mettersi giù e riposarsi per tutto il tempo di cui ha bisogno… Per la mamma seduta nella sua auto, da sola, abbuffandosi di schifezze perché non vuole che nessuno la veda o sappia che mangia quella roba… Per la mamma che piange sul divano dopo aver urlato ai suoi figli per un niente e che si sente per questo colpevole e indegna… Per la mamma che sta cercando disperatamente di mettersi quei vecchi jeans, perché tutto quello che vuole veramente è guardarsi allo specchio e sentirsi bene con se stessa… Per la mamma che non vuole uscire di casa perché la vita è semplicemente troppo complicata da gestire in questo momento… Per la mamma che sta ordinando di nuovo una pizza perché la cena semplicemente non le è venuta come avrebbe voluto… Per la mamma che si sente sola, sia che si trovi in una stanza dove non c’è nessuno, o che sia in piedi in mezzo alla folla… Tu sei abbastanza. Tu sei importante. Tu sei degna.

Questa è una fase della nostra vita. Questo lavoro è davvero molto difficile, impegnativo, una fase folle della vita. Alla fine di tutto però ne sarà valsa la pena. Ma per ora è difficile. Ed è difficile per tante di noi in molti modi diversi. Non sempre ne parliamo, ma è difficile e non succede solo a te. Tu sei abbastanza. Tu stai facendo del tuo meglio. Quei piccoli occhi che ti guardano – pensano che sei perfetta. Pensano che sei più che abbastanza. Quelle piccole mani che ti cercano per tenerti – pensano che sei la più forte. Pensano che puoi conquistare il mondo. Quelle piccole bocche che mangiano il cibo che gli hai dato – pensano che tu sia la migliore, perché le loro pance sono piene. Quei piccoli cuori che cercano di raggiungere il tuo – non vogliono nient’altro. Vogliono solo te. Perché tu sei abbastanza. Tu sei più che abbastanza, mamma. Tu. Sei. Stupefacente. Un messaggio che ha avuto oltre 300.000 condivisioni e che ha fatto commuovere molte madri – e anche padri – che sanno quanto sono vere queste parole.

Un incoraggiamento per tutte quelle donne che a volte pensano di essere delle madri non buone o di non fare abbastanza. Moltissime madri si sono riviste nella descrizione di Betany e hanno condiviso il suo pensiero. Questa sono io… tutti i giorni. Sono una mamma single di due bambini sotto i 6 anni che lavora, li accompagna a scuola e cerca di mantenere una famiglia da sola. Cerco di fare del mio meglio… di giocare al meglio con le carte che ho ricevuto. Se ho imparato qualcosa è che va bene ogni tanto lasciarsi andare… anche tutti i giorni, se necessario… è normale non essere perfetti. Ai bambini non importa, basta dirgli tutti i giorni che li ami. E tutto andrà tutto bene. Un messaggio che merita di essere condiviso per dare il giusto supporto a tutte quelle madri che in alcuni momenti sono giù e hanno bisogno di essere sostenute.

www.pianetaweb.org

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Figlio mio , perdona questa mamma a volte stanca, a volte nervosa…

I nonni non muoiono mai. Loro, diventano invisibili… (BELLISSIMA, DA LEGGERE)