in

ECCO COSA SCRISSE MARILYN MONROE IN UNA LETTERA DAL CONTENUTO INQUIETANTE.

Ancora oggi, Marilyn Monroe è il mito della maggior parte delle donne del pianeta. E’ considerata l’esempio della bellezza perfetta nella sua imperfezione. Nonostante è stimata e amata da molte, non tutte conoscono alcuni piccoli segreti della bellissima Marilyn. L’attrice era molto depressa e insoddisfatta, motivi che la spinsero ad entrare nel mondo della droga. Durante uno dei suoi ricoveri, scrisse una lettera che venne venduta per 50.000 dollari. La lettera in questione è lunga sei pagine; di seguito, alcune dichiarazioni: Marilyn era una donna intelligente e notava i dettagli.

Nella lettera scrisse che sarebbe impazzita nel rimanere chiusa nella clinica psichiatrica. Chiedeva aiuto. Dopo la lettera fu trasferita in un altro ospedale, ma la situazione non cambiò. Era una donna molto intelligente, talentuosa ma molto depressa. Nella lettera scrisse le proprie sensazioni ed emozioni quando Joe Di Maggio la fece uscire dalla clinica. Marilyn Monroe consegnò la lettera, con il testamento, al suo insegnante di recitazione. Con la lettera c’è anche il rossetto, la pelliccia ed altri effetti personali dell’attrice che, Strasberg State metterà all’asta.

«Nessuna empatia nell’ospedale psichiatrico» «Non c’era nessuna empatia a Payne-Whitney, ha avuto un effetto molto negativo – mi hanno messo in una “cella” (intendo con blocchi di cemento e quant’altro) per pazienti molto disturbati, ma io mi sentivo come rinchiusa in galera per un crimine che non avevo commesso.» «Mi sono seduta sul letto, cercando d’immaginare cosa avrei fatto in questa situazione se mi fossi trovata a fare una recita improvvisata.

Mi sono detta “La ruota che ottiene olio è quella che cigola più forte” – e devo ammettere di aver cigolato molto forte, ma l’idea mi era venuta dal film “La tua bocca brucia”: ho scagliato una sedia leggera contro un vetro, rompendolo. Ho dovuto picchiare parecchio per cavarne un pezzo di vetro, che poi ho nascosto nella mia mano aspettando che arrivassero.» «Naturalmente lei sa, Dr Greenson, che non avrei mai fatto una cosa del genere: sono un’attrice e non mi sognerei mai di farmi un segno o cicatrice – sono abbastanza vanitosa.»

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

ECCO PERCHÈ LE COPPIE CHE BEVONO ALCOOL ASSIEME RIESCONO AD AVERE UN RAPPORTO PIÙ SOLIDO E VALIDO NEL TEMPO.

LA STORIA DI SAN LORENZO. Ecco perché cadono le stelle.