in

ECCO PERCHÈ Il forno a microonde può causare queste malattie:

Il forno a microonde può causare queste malattie:
Grazie ad un tubo a microonde chiamato magnetron inventato da due scienziati durante la seconda guerra mondiali, si arrivò all’utilizzo dei radar che aiutò gli inglesi a scovare in volo gli aerei nazisti prima che questi potessero avvicinarsi troppo agli obiettivi sensibili. Per puro caso, diversi anni dopo, delle onde radar colpirono una tavoletta di cioccolato che Percy LeBaron Spencer teneva nel giaccone facendola sciogliere, così si arrivò alla conclusione che queste onde erano anche in grado di cuocere i cibi. In pochi anni si arrivò alla costruzione dei primi forni a microonde, grandi e pesanti come lavatrici, in commercio fu chiamato Radar Range. Con il tempo, la forma e soprattutto le dimensioni sono cambiate moltissimo, ora i forni a microonde sono molto più piccoli, ma tecnologicamente sono proprio come allora e sfruttano lo stesso principio delle onde radar per cuocere i cibi.

Il forno a microonde però non andrebbe mai usato per cuocere cibi di origine vegetale o animale in quanto il forno a microonde sviluppa ben 2,45 miliardi di Hertz. Per l’uomo, il rischio maggiore, è la perdita di radiazioni che può avvenire attraverso il dispositivo. Quando il forno è nuovo i rischi per la salute sono bassi perchè la porta e la cella interna del forno riescono a contenere le radiazioni, con l’usura al contrario, si possono avere delle perdite e queste possono essere molto dannose in quanto bastano soltanto 10 hertz per creare dei danni al corpo e quindi alla nostra salute.
E’ buona regola restare sempre lontani dal forno a microonde mentre questo è in funzione in quanto non siamo in grado di stabilire quanto male potrebbe procurarci fin quando il male non si manifesta, ed a quel punto, sarebbe troppo tardi per intervenire.

DCF 1.0

Ecco il risultato di alcuni studi: Se si cuoce la frutta e le verdure nel forno a microonde, queste vengono private dei loro benefici, infatti addirittura il 97% delle sostanze che aiutano a combattere le malattie legate alle coronarie vengono distrutte, questo secondo uno studio svolto in Spagna nel 2003. Raum & Zelt pubblicarono nel 1992 uno studio che spiega come le microonde prodotte dai forni, in quanto prodotte da corrente alternata, vanno a causare più di un miliardo di polarità al secondo in ogni molecola di alimento. Con un numero così elevato di sollecitazioni, è normale che si creino delle molecole anomale.  Il dottor Lita Lee ha scritto un libro sugli effetti che può avere le microonde sulla nostra saluta, infatti egli afferma che le molecole anomale, possono far diventare i cibi cotti nocivi e tumorali.

Nel 1991 scienziati svizzeri, Hertel, Ulrich e H. Blanc, dimostrarono che la cottura degli alimenti nel forno a microonde rendevano gli stessi molto più nocivi che cuocerli nei fornelli a gas.
Come abbiamo detto sono stati condotti diversi studi e tra questi sono degni di nota:
Nel microonde alcuni aminoacidi contenuti nel latte ed in alcuni cereali, venivano trasformati in nocivi. Nel microonde, gli zuccheri della frutta vengono mutati in sostanze dannose.
Produce d-nitrosodientanolamine dalla cottura della passata di pomodoro. Trasforma in tumorali gli alcaloidi delle verdure. Distrugge la vitamina C, E, B e minerali contenuti negli alimenti.
In generale si ha una perdita di circa il 50/95% dei nutrienti degli alimenti nei quali sono stati fatti gli studi.

Da questi studi si evince che nell’uomo possono causare questi disturbi:
1) Problemi di digestione. 2) Incidenza più alta di neoplasie nel sangue. 3) Problemi ai linfonodi che possono far aumentare il rischio di tumori. 4) Maggior incidenza di cancri all’intestino ed allo stomaco. 5) Problemi di cataratta. 6) Diminuzione delle difese immunitarie e conseguente minor salvaguardia dagli attacchi dei batteri. 7) Calo dell’emoglobina. 8) Problemi istologici. 9) Diminuzione della durata del sonno. 10) Affaticamento. 11) Problemi di peso. 12) Problemi alle cellule del cervello.

Quando si devono lavare i denti: Dopo o prima la colazione? ECCO LA RISPOSTA ESATTA.

Ecco come in amore imbrogliamo ogni giorno.