in

Ecco perchè è importante insegnare ai nostri figli a dire “grazie”, “per favore” e “buongiorno”

E’ molto importante insegnare ai nostri figli a ringraziare, a chiedere per favore ed a salutare sempre, perchè l’applicare questi semplici comportamenti va ben oltre a quello che è la semplice educazione.
Investire del nostro tempo per insegnare ai nostri figli questi semplici comportamenti, può aiutare a sviluppare una società basata sul rispetto reciproco.

Mutter und Sohn, Symbol für Liebe, Spaß, Kindheit, Glück


Per vivere in armonia con gli altri, bisogna avere comportamenti tolleranti che devono per forza di cose essere insegnati sin da piccoli.
L’educazione è una qualità che bisogna trasmettere ai nostri figli in quanto, insegnare il rispetto, significa far conoscere l’amore.
Non dobbiamo commettere l’errore di inculcare queste regole solo quando i bambini iniziano a parlare, il cervello dei nostri figli è una spugna pronta a recepire ogni cosa anche prima che loro stessi inizino a parlare, i piccoli reagiscono ed imparano a conoscere le espressioni del volto od il tono della voce sin dalla tenera età.


Dire grazie è molto importante per il cervello di un infante.
Il cervello di un bambino è una spugna pronta a raccogliere ogni più piccolo stimolo. Il modo in cui noi ci proponiamo loro, stimolerà il loro cervello e formerà il modo in cui poi loro si comporteranno in futuro da grandi.
Un piccolo trattato con dolcezza, figlio di genitori che ringraziano sempre, apprenderà presto che quella magica parolina “grazie”, può fare da rinforzo positivo e con il passare del tempo imparerà a ringraziare a sua volta.
Tra i 2 ed i 7 anni, il bambino impara il senso del rispetto, che cosa sia l’empatia, la giustizia e naturalmente la reciprocità.
Per reciprocità si intende quel momento in cui il piccolo capisce che nell’usare le parole “grazie” e “per favore” si ha sempre un riscontro positivo da parte del prossimo.
Quando si tratta gli altri con rispetto ed educazione è come se trattassimo noi allo stesso modo.


Verso i 7 anni, i nostri figli inizieranno a dare più peso all’amicizia ed a collaborare con gli altri.
E’ l’età più difficile per i genitori in quanto i nostri figli ci guardano specchiandosi in noi. Cerchiamo di dare sempre il meglio di noi stessi e di non deludere le aspettative dei nostri figli.
Ecco i comportamenti che dovremmo tenere per insegnare ai nostri figli il rispetto, la gentilezza e la cortesia:
Salutare sempre quando si entra in un luogo qualsiasi.
Salutare quando si esce.
Ringraziare quando ci è stato fatto un favore.
Rispondere sempre quando gli altri hanno finito di parlare.
Ascoltare sempre quando gli altri ci parlano.
Condividere sempre quello che si ha.
Non invidiare quello che non si ha.
Restituire sempre ciò che non è tuo ma che hai solo preso in prestito.
Chiedi sempre per favore quando vorresti che gli altri ti facciano un piacere.
Chiedi sempre scusa dopo aver commesso uno sbaglio.
Fate rispettare queste semplici regole e vedrete che i vostri figli ne trarranno maggior benefici da adulti.

Chi è la donna in foto con Freddie Mercury? Scopriamolo insieme…

LA LEGGENDA DELL’ABETE DI NATALE… Leggetela stupenda.