in

Non fare agli altri quello che non vorresti fosse fatto a te…

Questo detto si trova in moltissime religioni ed in molti testi filosofici.
In queste poche parole è racchiuso il sunto di come dovremmo rapportarci con gli altri per vivere sereni anche con noi stessi.

Ci svegliamo con buoni propositi, ma durante la giornata poi ci rendiamo conto che, anche se le intenzioni sono buone, spesso non riusciamo a seguire questi insegnamenti.

Queste parole hanno un duplice insegnamento, in primis ti dice di “non fare agli altri” e di conseguenza di “tenere con gli altri atteggiamenti che vorresti che loro avessero con te”.

Il comportamento degli esseri umani è quindi contraddittorio, ma non c’è malignità in ciò, più che altro è dettato dalla genericità e dalla mancanza di attenzione.

Viviamo ogni ora della nostra giornata ed ogni giornata della nostra vita in continua evoluzione e mutamento travolti dagli eventi.

Riflettiamo sulle circostanze, sugli eventi, ci prepariamo a risolverli, invece 10 minuti dopo li affrontiamo in modo totalmente diverso, ma allora cosa vuol dire, che siamo paurosi? Che siamo esseri incoerenti?

Spesso è proprio la paura che detta le nostre regole, la paura dell’incertezza, l’uscire dalla nostra zona di confort non è mai facile, spesso non siamo certi neanche di noi stessi e di cosa cerchiamo dalla vita.

Dobbiamo avere il più possibile le idee chiare su chi siamo e dove vogliamo che la vita ci porti.

Dobbiamo essere sempre attenti a ciò che ci circonda, se notiamo qualcosa che ci disturba, non dobbiamo essere menefreghisti e tentar di risolvere il problema anche se non ci riguarda direttamente.

In poche parole dobbiamo adottare lo stesso modo di agire che vorremmo che gli altri avessero con noi stessi, non pensare ad una cosa e poi farne un’altra od essere menefreghisti.

Ecco che cosa dobbiamo sempre ricordare:
Non dire bugie e non lasciare che gli altri ci raccontino delle frottole.

Fare della sincerità la nostra prima scommessa.

Non fare mai star male gli altri e non permettere che gli altri facciano star male te, non comportarti mai in modo sbagliato con gli altri perchè questo atteggiamento ogni volta finisce per far stare male anche a te.

Allontana dalla tua esistenza chi finge di esserti amico, così facendo eliminerai anche tutti quei comportamenti falsi, solo di convenienza che gli altri possano avere con te e ciò ti permetterà di comportarti in modo più coerente.

Lungi da te provare dei sentimenti di odio nei confronti degli altri. L’odio attira solo sofferenza, ma tu non la meriti, ti devi nutrire di gioia e serenità.

Avere sempre comportamenti sinceri e diretti, ciò vi farà capire chi in realtà vi sta vicino solo per comodo in modo di permettervi di fare una scrematura naturale di chi non è sincero nei vostri confronti.

Con un po’ di sicurezza possiamo già iniziare a cambiare qualcosa nella nostra vita, non servono poi chissà quali immensi stravolgimenti.

Senza i “no” i figli non crescono, spiegato da Paolo Crepet…

ECCO PERCHÈ TRATTARE UN ANIMALE COME SE FOSSE UN BAMBINO EÈ DA CONSIDERARE UN ERRORE